Blog

Stili di arredo: qual’è quello giusto per la tua personalità?

stili di arredo

Oggi ti parlo di stili di arredo.

Ti sei mai chiesta o chiesto qual’è quello giusto per te, in base alla tua personalità?

Più che una regola da seguire alla lettera, infatti, gli stili di arredo dovrebbero essere una fonte di ispirazione, da reinterpretare e adattare alle caratteristiche della tua casa e alla tua personalità.

Tuttavia, comprendere quali sono le principali caratteristiche di alcuni stili di arredo ti sarà molto utile per fare le scelte più giuste per te e la tua casa.

Le principali domande da farti nella scelta dello stile giusto per te e per la tua casa sono:

– Questo stile valorizza al massimo la mia casa?

– I suoi materiali, e le forme tipiche sono funzionali alle mie abitudini?

– Quali caratteristiche vanno modificate per adattarsi meglio ai miei desideri?

– Si abbina bene agli altri elementi già presenti all’interno di casa o, al contrario, rischia di produrre un effetto stridente e disarmonico?

Qualche esempio pratico sulla scelta giusta degli stili di arredo.

Magari ami lo stile shabby chic, ma non valorizza per niente i pavimenti in marmo e graniglia che hai in casa tua. Al contrario appesantisce ulteriormente gli ambienti, rendendoli opprimenti e disordinati.

Allora potresti utilizzarlo insieme ad elementi più moderni, materiali e forme più leggere e semplici. In questo modo alleggerirai l’ambiente e donerai maggiore armonia all’insieme.

Oppure, vuoi rinnovare casa conservando le porte esistenti, realizzate in legno molto scuro, e ti piace lo stile scandinavo, caratterizzato da colori chiarissimi?

Dovrai chiederti: quale effetto produrrà questo stile nell’insieme? Le porte spiccheranno maggiormente, perché in forte contrasto con gli arredi.

E’ l’effetto che vuoi ottenere? Oppure sarebbe meglio ridipingerle? O ancora, scegliere arredi di forme e colori più simili a quelli delle porte?

Queste domande sono importantissime prima di iniziare a fare qualsiasi scelta di stile all’interno di casa.

Altrimenti rischi di utilizzare soluzioni che, su una rivista o all’interno di uno showroom di arredamento, calzano alla perfezione, perché tutto è studiato intorno a loro. In casa tua, invece, ne rovinano completamente l’atmosfera e l’armonia.

Per aiutarti nella scelta, ho selezionato per te alcuni stili di arredo più adatti ad ogni tipo di personalità.

E ricorda, scegliere uno stesso stile per tutta casa non è sempre la scelta migliore! Anzi, spesso rischia di appesantirla o renderla molto noiosa e poco personale.

Puoi tranquillamente associare anche due stili di arredo diversi, o inserire alcuni elementi che emergano dal contesto.

La cosa fondamentale è fare sempre molta attenzione a creare perfetta armonia tra i materiali, le forme e i colori utilizzati, e mescolarli in modo armonico all’interno di ogni stanza.

Ecco quindi gli stili di arredo più adatti a cinque differenti personalità. 

Prima di iniziare, ricordati di scaricare qui la guida pratica in regalo per te, che ti svelerà tre regole molto importanti per vivere una casa davvero felice e bellissima senza sottovalutare alcun aspetto.

Fatto? Bene, proseguiamo!

Due stili di arredo se sei un tipo pratico: moderno e minimal.

Lo stile moderno é piuttosto essenziale nelle forme, con tagli puliti e linee bene definite. Si concentra proprio sull’estrema funzionalità e praticità. Gli arredi sono spesso modulari e componibili, oppure realizzati su misura.

Fa largo uso di forme geometriche e colori primari, ma anche di colori tenui e materiali naturali, lucidi o laccati.

I materiali tipici sono l’acciaio, il tubolare metallico, il legno, le piastrelle decorate con motivi evidenti o colori puri.

E’ spesso contaminato da altre tendenze: quella scandinava e nordeuropea, ad esempio, caratterizzata però da colori molto più tenui.

Lo stile minimal, invece, è ancora più semplice nelle forme.

Presta grande attenzione anche agli elementi tecnici e tecnologici, all’illuminazione artificiale, spesso integrata negli arredi stessi. 

I materiali tipici sono sia quelli di tipo industriale, come la resina o il pvc, sia quelli che richiamano l’innovazione, come piastrelle di grandi formati resistenti ed estremamente funzionali.

La palette di colori è spesso neutra, va dal bianco al nero, ai toni del grigio e del beige.

E’ necessario però prestare attenzione a combinare le tonalità e i materiali, magari inserendo qualche elemento di arredo a contrasto per evitare un risultato asettico, freddo e poco accogliente.

Due stili di arredo per i romantici: classico e country.

Il classico, tra tutti gli stili di arredo, è quello che maggiormente richiama la tradizione, l’artigianato, l’eleganza e ha un sapore tipicamente retrò.

Se ami i pezzi antichi, artigianali, le decorazioni, e sei un tipo piuttosto romantico, questo stile può rappresentarti molto bene.

Ha varie declinazioni, che portano a risultati anche molto diversi tra loro. Il classico inglese è più ricco e decorato, il clsssico elegante è particolarmente lussuoso, quello in arte povera più semplice ed essenziale.

Sono tipici di questo stile i rivestimenti in ceramiche decorate, insieme ai materiali tradizionali e naturali come la pietra e il legno.

Lo stile country è invece tipico delle case di campagna.

Ha varie declinazioni che vanno dal rustico, al provenzale, allo shabby chic fino allo stile montano, dove denominatore comune è il contesto, a stretto contatto con la natura.

Le scelte per gli interni prediligono i materiali naturali come il legno, il cotto, la pietra o il ferro battuto.

I colori sono tenui: grigi, verdi e blu, in armonia con le tonalità delle piante e del cielo. Ma anche colori più caldi che richiamano la terra.

Anche gli arredi sono soprattutto in legno, ferro, oppure laccati di bianco.

Particolare attenzione in questo caso merita la scelta degli accessori: tendaggi e tessuti per la tappezzeria, cuscini, coperte, asciugamani dai motivi floreali o con ricami. Anche piatti, vasi e ceramiche arricchiscono la casa di dettagli ricercati.

Due stili di arredo per gli amanti dei colori: mediterraneo e pop.

La casa mediterranea fa subito pensare alle coste del sud Italia, alla vivacità e al sole. È lo stile perfetto se ami i colori accesi, i motivi geometrici, floreali, a trame complesse e coloratissime.

Tipiche di questo stile sono le ceramiche artigianali, i materiali naturali come assi di legno, murature a vista, pietre locali.

I colori degli intonaci e degli arredi sono vivaci, le tappezzerie e i tessuti possono variare dalle tinte neutre ai colori caldi miscelati insieme.

Lo stile pop, anch’esso coloratissimo, è emblema del boom economico americano degli anni ‘60.

Tra gli stili di arredo è quello ideale per chi ama le forme e i materiali innovativi ed estrosi. Spesso ironici, con colori a tinta unita, brillanti e fluo.

Le linee curve sono tipiche di questo stile. I materiali più utilizzati sono infatti quelli sintetici, che assecondano le forme morbide e sinuose degli arredi.

Molto utilizzate anche le fantasie a righe, a pois, i disegni geometrici e le stampe grafiche di fumetti e illustrazioni.

Non è insolito utilizzare oggetti caratterizzanti gli spazi pubblici all’interno di casa. Come insegne pubblicitarie e led luminosi, slot machine, cartelli stradali, in riferimento alla pop art che definisce artistico ed interessante tutto cio che è popolare.

Due stili di arredo perfetti per i viaggiatori: vintage ed etnico.

Il termine “vintage” si riferisce a tutti quegli oggetti, arredi, o abiti che sono stati prodotti da almeno vent’anni. Anche se in realtà lo utilizziamo solitamente per oggetti ancora più datati.

Se ami i mercatini di arredi e complementi vintage, di antiquariato o di modernariato, puoi arredare la tua casa con questo stile particolare.

Il vintage è molto apprezzato tra gli stili di arredo per diversi motivi. Per il pregio o il design di un tipo di rivestimento, per l’unicità di alcuni arredi non più in produzione o semplicemente per il gusto personale legato a un tipo di tradizione.

Le aziende produttrici di materiali di finitura per pavimenti, rivestimenti e arredi per la casa propongono, sempre più spesso, rivisitazioni di icone del passato. Questo a conferma del fatto che il vintage è molto apprezzato.

Etnico, invece, se ami viaggiare lontano.

Lo stile etnico è perfetto se sei un appassionato di viaggi alla scoperta del mondo, ami collezionare arredi e pezzi particolari di culture lontane.

Caratteristiche di questo stile sono soprattutto le stoffe e i tappeti dalle fantasie coloratissime, i mobili etnici in legno, rattan, fibre intrecciate, carta o bambù, che esaltano le lavorazioni artigianali e caratterizzano gli ambienti in modo caldo e accogliente.

E per gli amanti della città? Industriale ed eclettico.

La tipologia di casa che caratterizza lo stile industriale, o urban style, è sicuramente il loft, sviluppatosi a New York dagli anni ‘60 e ‘70.

Il loft è un grande spazio unitario che viene riutilizzato per ospitare funzioni diverse da quelle originarie. E’ uno spazio flessibile che permette di sfruttare l’altezza, attraverso l’utilizzo di ampie e luminose vetrate, doppi volumi e scale di collegamento tra diversi livelli.

Spesso gli impianti e gli elementi strutturali come pilastri, colonne o travi sono a vista, e i materiali di finitura conservano le caratteristiche di quelli originari.

Acciaio, ferro, vetro, ma anche cemento, resine, pvc o legno sono i materiali tipici di questo stile.

Gli arredi sono modulari, componibili o trasformabili, per progettare gli ambienti anche con funzioni ibride, e seconda dei gusti e delle esigenze personali.

Lo stile eclettico, invece, è più che altro un mix di stili.

Combina il vecchio e il nuovo, l’essenzialità e la decorazione, arredi, colori e materiali differenti e apparentemente impossibili da abbinare, per ottenere un risultato esuberante ed estroso.

Se ami combinare pezzi e stili differenti, questo stile può sicuramente fare al tuo caso. E’ molto importante tuttavia scegliere gli accostamenti con moltissima attenzione, per ottenere un risultato gradevole e che non appesantisca gli ambienti.

Puoi abbinare tinte tenui e forti, pezzi antichi e moderni, geometrie essenziali e ricercate, materiali naturali e industriali. Ciò che predomina è la diversità, proprio come in città.

Et voilà. Dopo questa carrellata di stili di arredo, hai scoperto il tuo preferito?

Quale di questi ti rappresenta di più?

Fammelo sapere nei commenti e, se ti serve aiuto per creare lo stile perfetto in casa tua, contattami qui. Sarò felice di aiutarti per rendere la tua casa unica e davvero speciale.

Se oltre ai diversi stili di arredo vuoi conoscere le regole pratiche fondamentali per rendere la tua casa bellissima e accogliente senza sbagliare, scarica qui sotto la guida in regalo per te, che ti guiderà passo passo a ottenere degli ottimi risultati!

 

Comments

comments