Blog

Impresa di ristrutturazione per la tua casa: come sceglierla?

impresa di ristrutturazione

Come scegliere l’impresa di ristrutturazione per la tua casa?

Se stai pensando di ristrutturare casa, o la ristrutturerai in futuro, ecco cosa devi sapere per scegliere l’impresa di ristrutturazione in modo pienamente consapevole e senza rischiare di sbagliare.

Innanzitutto, 2 risposte a 2 domande per niente banali, perché è proprio qui che la maggior parte delle persone sbaglia.

Domanda 1) Quando va scelta l’impresa di ristrutturazione?

L’impresa di ristrutturazione va scelta dopo aver fatto accuratamente le altre importantissime fasi preliminari perché la ristrutturazione di casa tua vada a buon fine.

E’ inutile che cominci subito a chiedere in giro all’amico, al cugino o a destra e a manca se conosce un’impresa di ristrutturazione, un muratore, un elettricista, un idraulico, e via dicendo.

Se non hai fatto per bene le prime importantissime fasi che ti mostro tra poco, l’impresa di ristrutturazione non potrà iniziare i lavori.

Ti dirà “Ok, ci risentiamo quando siamo pronti per iniziare, quando hai il computo metrico, il progetto e tutto il resto”.

Se è un’impresa seria e competente.

Perché le imprese serie e competenti, che fanno i lavori per bene e in regola, sanno benissimo che prima di partire con la ristrutturazione servono i professionisti tecnici (architetti, ingeneri o geometri).

Che organizzino tutto quanto per bene e in ogni dettaglio e che preparino il progetto, il computo metrico, verifichino cosa serve e le normative.

In modo da spiegare all’impresa di ristrutturazione quali sono i lavori da fare e come esattamente vanno fatti.

Se invece NON è un’impresa seria, comincerà a farti preventivi a spanne e a casaccio.

Cercherà di accalappiarti con prezzi al ribasso perché vuole fare a tutti i costi i lavori di casa tua, per poi presentarti i costi triplicati in corso d’opera.

Quando la tua casa sarà a metà e non avrai altra scelta che pagare, per vederla finita.

E questo non vogliamo che accada. Quindi, passiamo alla seconda domanda.

Domanda 2) Cosa fa l’impresa di ristrutturazione?

L’impresa di ristrutturazione esegue i lavori.

Decisi e definiti da te e il tuo professionista, controllati, organizzati e asseverati dal tuo professionista.

Asseverati cosa significa? Che il professionista si assume le responsabilità civili e penali che tutto sia fatto per bene e in regola, attraverso  l’autorizzazione edilizia necessaria al tuo caso.

Inoltre, verificherà che i lavori di casa tua vengano realizzati a regola d’arte, secondo il progetto migliore che avete deciso per la tua casa, in base alle tue esigenze, i tuoi desideri e il tuo budget. 

Quindi, prima di scegliere l’impresa di ristrutturazione per i lavori di casa tua, devi fare queste cose indispensabili con il professionista.

Ricordati, vanno fatte prima. Non dopo

O rischierai per forza di incappare in spese impreviste, intoppi burocratici colossali e fregature immani. 

Ovvero ciò che capita praticamente a tutti quelli che partono con la ristrutturazione della loro casa dalla fine, invece che dall’inizio.

Poi si ritrovano a metà devi lavori a dover pagare tre volte tanto, con una casa che è una schifezza, e magari anche mezza abusiva.

Fatta questa necessaria premessa, ecco cosa veramente ti serve, prima di scegliere l’impresa di ristrutturazione per fare qualsiasi lavoro in casa tua ed evitare di sbagliare tutto quanto in corso d’opera.

1) Il progetto della tua casa, definito nei dettagli. 

Il progetto è una delle prime cose fondamentali. Se no l’impresa cosa costruisce? Sceglie lei, a casaccio, come fare il progetto di ristrutturazione per la tua casa?

Ovviamente no. I muratori non sanno minimamente fare questo, non è il loro lavoro.

I professionisti lo fanno.

Ma nemmeno se è un’impresa con professionisti al suo interno? (di cui ti parlerò tra poco).

Nemmeno in quel caso.

In quel caso, infatti, saranno comunque i professionisti dell’impresa, prima, a definire insieme a te il progetto per la tua casa, tutti i dettagli e i desideri che hai, il budget, a verificare le normative di riferimento.

Per realizzare un progetto veramente bello e che funzioni in tutto e per tutto.

E  per stabilire insieme a te, attraverso un computo metrico preciso e dettagliato, i costi complessivi della ristrutturazione. 

Che sono il passo che ti spiego al prossimo punto.

2) Il computo metrico di tutti i lavori, per definire i costi reali della tua ristrutturazione.

Il computo metrico è un documento dove sono segnate, una per una, tutte le singole operazioni che vanno fatte per la ristrutturazione di casa.

E ricordati, non è un foglietto di una paginetta con scritte quattro cose in croce.

Se il computo metrico non è fatto bene, capitano i famosissimi e immancabili fraintendimenti:

“Eh ma signor…io avevo capito così, se lo vuole fatto cosà le costa molto di più ovviamente…”

“Eh ma questo non avevo capito che andasse fatto, non c’era scritto, lo dobbiamo aggiungere.

Poi dobbiamo aggiungere anche questo e quest’altro, e anche questa cosa qui e questa cosa qua”.

E così via all’infinito con l’aumento esponenziale dei costi. E’ per questo che succede.

Un computo metrico ben fatto ti evita tutto ciò.

Se vuoi capire meglio cos’è il computo metrico e perché è così importante, puoi leggerti anche questo articolo dove ti spiego gli errori più comuni dei preventivi fatti in modo completamente sbagliato.

Bene, fatto tutto ciò, allora potrai scegliere l’impresa di ristrutturazione che eseguirà i lavori di casa tua in modo DAVVERO consapevole.

Potrai valutare insieme al professionista qual’è l’offerta migliore, misurata sulle tue esigenze, i tuoi obiettivi e il tuo budget.

3) La verifica di conformità della tua casa.

Qualsiasi intervento di ristrutturazione, sia che ricada nella cosiddetta “manutenzione straordinaria” o “ristrutturazione edilizia” previste dalla legge, necessita di verifiche accurate per capire quali pratiche sono necessarie per fare tutto in regola.

In qualsiasi dei due casi le pratiche, insieme a tutti i disegni necessari, le relazioni fotografiche e tecniche, servono.

Poi, a seconda delle normative, di eventuali vincoli presenti, eccetera, bisognerà fare le pratiche giuste per il tuo caso specifico.

E servirà anche verificare se c’è qualcosa da sistemare, perché negli anni non è stato correttamente comunicato o disegnato in comune o al catasto.

Ti spiego nel dettaglio questo argomento davvero fondamentale che la maggior parte delle persone ignora completamente in questo articolo,che ti consiglio poi di leggerti molto molto bene per evitare fregature.

Una volta che hai definito queste cose, allora potrai fare una gara tra 2 o 3 imprese di ristrutturazione.

Per valutare in modo corretto e perfettamente consapevole quale impresa scegliere.

Qual’è l’impresa di ristrutturazione giusta per fare i lavori di casa tua.

In questo modo, l’impresa di ristrutturazione, sulla base del progetto che tu hai deciso, insieme al professionista, e dell’elenco preciso delle lavorazioni da eseguire, basate sul progetto realistico, potrà fare la sua offerta realistica. 

Non fuffa. 

Non l’offerta a spanne o a voce, che è quella che ti triplica i costi in corso d’opera. 

Ora che hai capito bene tutto ciò, passiamo a capire quali sono le principali tipologie di impresa di ristrutturazione tra cui potrai scegliere.

Quanti tipi di impresa di ristrutturazione esistono? E come devo sceglierla?

Semplificando al massimo, per farti capire bene il concetto e come muoverti senza sbagliare, hai tre possibilità di scelta.

1) Impresa di ristrutturazione edile separata dalle imprese impiantistiche.

E’ un’impresa di ristrutturazione che fa solo lavori edili (è fatta di muratori, per intenderci).

Non si occupa degli impianti, né di quello elettrico né di quello idrosanitario, di riscaldamento, eccetera.

Come prima possibilità, quindi, puoi fare realizzare i lavori di ristrutturazione della tua casa da un’impresa edile, e quelli relativi agli impianti da altre imprese specializzate in questo.

Questo è un vantaggio se, per ogni intervento (edile, elettrico, idraulico) vuoi essere libero di scegliere l’impresa che preferisci.

Per farti un esempio pratico, se conosci un’impresa di idraulici di cui ti fidi, puoi associare a questa impresa quella edile e quella degli elettricisti, senza rinunciare al tuo idraulico di fiducia.

Lo svantaggio (che è più per il professionista, in realtà, non per te) è che bisognerà gestire più imprese diverse all’interno del cantiere.

Passiamo al secondo tipo di impresa di ristrutturazione.

2) Impresa di ristrutturazione edile e impiantistica.

E’ l’impresa che esegue tutti i lavori, sia quelli edili, sia quelli impiantistici.

Ha quindi al suo interno tutta la manodopera specializzata per eseguire i diversi tipi di lavori.

Oppure, come capita di frequente, è una impresa edile che lavora con idraulici o elettricisti di riferimento, con cui diciamo è “abituata a lavorare in team”.

Il vantaggio, in questo caso, è che ci sarà un’unica impresa di riferimento durante i lavori.

Lo svantaggio è, come ti spiegavo poco fa, che non potrai scegliere separatamente muratori, elettricisti, idraulici, eccetera.

Perché sono già “compresi nel pacchetto” in sostanza. Sono tutti dipendenti di quell’unica impresa di ristrutturazione.

Infine, l’ultimo tipo di impresa.

3) Impresa di ristrutturazione con professionisti.

L’ultimo tipo di impresa di ristrutturazione, è quella che ha al suo interno anche i professionisti.

Può essere del primo tipo, quindi solo edile, ma con l’aggiunta dei suoi professionisti.

Oppure del secondo tipo, edile ed impiantistica, sempre con i suoi professionisti di riferimento.

Su questo tipo di impresa di ristrutturazione, sia online che offline, ci sono pareri alquanto discordanti.

Per quanto mi riguarda, ritengo che i professionisti dovrebbero mantenere assoluta autonomia e libertà decisionale, per il bene del cliente, e non per quello dell’impresa.

Pertanto, nel momento in cui sono dipendenti di un’impresa di ristrutturazione, o comunque lavorano esclusivamente con essa, ci vedo un alto rischio di conflitto di interessi.

Nel momento in cui capiteranno piccoli o grandi problemi da risolvere nella tua ristrutturazione (e in qualsiasi cantiere capitano, questo è matematico), il professionista, da che parte starà?

Dalla tua, o da quella dell’impresa che gli fornisce lavoro costante, gli paga uno stipendio fisso e deve finire presto per passare a un altro lavoro? 

A proposito di questo argomento, mi arrivano spesso proposte (soprattutto da Linkedin) che suonano più o meno tutte così:

“Gentile architetto, siamo l’impresa di ristrutturazione XY, che realizza lavori di questo o di quell’altro tipo.

Se è interessata a collaborare con noi le riserviamo una percentuale del 10% dei lavori di ristrutturazione”.

Ti faccio questo esempio di caso reale per sfatare un’altra credenza molto comune ormai.

Non pensare che, un’impresa di ristrutturazione che ha i professionisti al suo interno, non ti faccia pagare il loro lavoro.

O che ti eviterà i costi di questo o di quell’altro tipo, risparmierai su questo o quel materiale.

Semplicemente, i lavori che farai, saranno maggiorati della percentuale che serve per pagare lo stipendio del professionista.

Per le piastrelle, i pavimenti, i materiali o gli arredi che sceglierai, vale la stessa cosa.

Trovo poco trasparente il fatto che molti tentano di farti credere che, con un’impresa di ristrutturazione di un tipo, di un altro o di un altro ancora, risparmierai su questo o su quell’altro e otterrai comunque la tua casa perfetta.

Molto semplicemente, i costi ci sono comunque, a seconda del tipo di lavoro che vuoi fare e della qualità che ti aspetti di ottenere, ma sono nascosti e non te li dicono.

Per farti credere che appunto esistano magie e offerte straordinarie per ottenere qualsiasi cosa tu desideri.

Concludendo, il mio consiglio per scegliere l’impresa di ristrutturazione perfetta per la tua casa:

Innanzitutto, devi avere definito bene il progetto della tua casa e il computo metrico di tutti i lavori. 

Così, potrai presentarlo con il professionista a più imprese, per ricevere offerte veritiere e confrontabili tra loro, che non lascino spazio a dubbi davvero molto pericolosi.

Potrai valutare e confrontare i prezzi e fare una scelta libera e adeguata alle tue necessità e alle tue aspettative.

Il professionista ti aiuta anche in tutto questo.

Infine, con tutte le informazioni giuste e nel posto giusto, potrai scegliere l’impresa di ristrutturazione perfetta per te e iniziare i lavori in modo molto più sereno.

Se hai domande o dubbi al riguardo, c’è qualcosa che ti ho spiegato bene, lascia un commento qui sotto, oppure scrivimi qui.

E se non hai ancora letto la guida in regalo che ti svela come ottenere una casa davvero strepitosa senza fare errori, scaricala qui.

Comments

comments