Blog

Fai anche tu questi errori quando richiedi un preventivo?

Ti sei mai ritrovato a richiedere un preventivo per fare qualche piccolo lavoro in casa e, una volta ricevuto, non riuscire a capire se il prezzo proposto fosse realmente adeguato?

In questo articolo scoprirai quali sono i 4 errori da evitare quando vuoi chiedere un preventivo per piccoli interventi in casa tua, senza incorrere in incomprensioni, rincari o brutte sorprese finali, e scegliere la soluzione realmente adatta a te.

Errore n° 1) Non fornire informazioni sufficienti.

“Vorrei realizzare una libreria su misura per una parete di tre metri per due. La libreria andrà da terra a soffitto con scaffali il più possibile regolari tra loro.  Vorrei inoltre chiudere la nicchia della caldaia con una porta e costruire una libreria su misura per una seconda nicchia del muro, larga 90 cm, alta  210 cm”.

Questo è il testo di una mail che un mio caro amico ha inviato a un falegname per avere un preventivo per realizzare due librerie e una porta su misura a casa. 

Dov’è il problema?

Con queste scarse informazioni il falegname ha dovuto supporre e immaginare molte cose fondamentali e gli ha proposto una soluzione che non coincideva con ciò che aveva in mente (come è normale che sia) ad un prezzo anche molto maggiore rispetto al tipo di lavoro che in realtà desiderava fare.

L’ho aiutato a ridefinire il tutto nei dettagli.

Quante mensole? Di che lunghezza, larghezza, profondità e spessore? Quale essenza di legno? Colorato? Laccato? Naturale? Che tipo di struttura? Solo mensole o anche fianchi, fondo, base? Che tipo di giunzioni?

Fortunatamente ci siamo accorti in tempo che il preventivo e il risultato da raggiungere erano piuttosto distanti tra loro. 

E abbiamo evitato di incorrere anche in costi aggiuntivi che non erano necessari.

Quando richiedi un preventivo è fondamentale definire il più possibile nel dettaglio ogni aspetto.

Per evitare di perdere tempo poi, ottenere un risultato sbagliato e incorrere in spese impreviste.

Errore n° 2) Non richiedere più preventivi comparabili tra loro.

Un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione è richiedere almeno due  preventivi (senza esagerare, troppi potrebbero risultare inutili o confonderti le idee inutilmente) per poter fare una scelta libera e adeguata alle tue necessità.

I preventivi, soprattutto, devono essere immediatamente confrontabili tra loro.

E ciò significa fornire a tutti le stesse informazioni, già organizzate in un elenco predisposto per voci.

Questo è lo stesso metodo che si utilizza nel computo metrico, quando si parla di ristrutturazione.

Esso contiene tutte le operazioni da eseguire, con specificate unità di misura e relative dimensioni.

In questo modo, potrai facilmente confrontarli per ogni voce, capire e decidere quale soluzione fa al caso tuo.

Ancora meglio, se si tratta di arredi su misura o operazioni che lo richiedono, è accompagnare la richiesta di preventivo a disegni che tolgano ogni dubbio.

Riguardo agli aspetti tecnici, tipologici e dimensionali dell’operazione, oltre a fissare un sopralluogo per mostrare chiaramente la situazione di partenza.

Quando si tratta di lavori consistenti come una ristrutturazione è assolutamente fondamentale accompagnare i disegni al computo, redatti da un tecnico esperto in materia.

Questi documenti, preventivo ed eventuali disegni, una volta firmati sia da te e che da chi eseguirà i lavori, garantiranno che cosa hai richiesto, in che modo vuoi realizzarlo precisamente e il corrispondente prezzo proposto, per evitare problemi in futuro.

Errore n° 3) Non verificare le voci di preventivo.

Una volta ottenuti i diversi preventivi è finalmente giunto il momento di confrontare le voci tra loro e verificarle, senza giungere a una conclusione frettolosa basandosi ad esempio solo sui prezzi totali proposti.

E’ fondamentale verificare il prezzo per ogni operazione e quello totale, capire se ci sono prezzi “anomali” per una voce rispetto a un’altra ed eventualmente chiedere spiegazioni.

Mettiamo il caso che per una stessa voce siano proposti questi prezzi per tre preventivi ricevuti:

  • prezzo 1: 50 €
  • prezzo 2: 60 €
  • prezzo 3: 150 €

E’ evidente come l’ultimo prezzo si discosti di molto dai primi due, ed è opportuno capirne il motivo.

Ciò non significa necessariamente che il prezzo più alto è esagerato e non consono all’operazione, potrebbe essere un tentativo di truffa come una garanzia di assoluta qualità ed è opportuno verificarlo.

Può anche capitare il contrario: scorgere un prezzo molto più basso rispetto agli altri deve farti sorgere immediatamente il dubbio sulla qualità dei materiali, sulla precisione e sulla durabilità dell’opera nella sua realizzazione.

Errore n° 4) Non approfondire le soluzioni proposte.

Una volta letto il preventivo ed evidenziate le voci che non sono chiare, è il momento di approfondire.

Se un prezzo ti sembra troppo basso o troppo alto rispetto agli altri, chiedi semplicemente spiegazioni.

I motivi possono essere svariati, solo per fare qualche esempio potrebbero dipendere da oneri da sostenere per una lavorazione particolare, dalla tipologia di strumentazione a disposizione, dalla distanza dal luogo di esecuzione dell’opera rispetto alla propria sede, e via dicendo.

C’è chi preferisce affidarsi all’artigiano o all’impresa di fiducia, nonostante abbia proposto un prezzo più alto degli altri.

Perché ha già toccato con mano la qualità e la garanzia del suo operato.

Chi altri, soprattutto quando il tipo di operazione non è particolarmente impegnativo, decide in base al prezzo più basso.

Qualunque sia il metodo adottato nella scelta, è molto importante richiedere, capire e leggere in maniera corretta i preventivi proposti, per poterli confrontare al meglio e scegliere la soluzione più adatta al caso.

Conclusione:

Il metodo migliore per ottenere dei preventivi veritieri e confrontabili è fornire a tutti le stesse informazioni, in maniera precisa e dettagliata, suddividendole nelle diverse lavorazioni necessarie. Attraverso la lettura dei preventivi proposti potrai confrontare facilmente i prezzi di ogni operazione, chiedere spiegazioni ed approfondire le informazioni per scegliere la soluzione più adatta a te.

Una volta scelto il preventivo che fa al caso tuo, che sia per la nuova libreria, per ristrutturare il bagno o l’intera casa, puoi finalmente iniziare!

Se vuoi saperne di più su tutto quel che serve per vivere una casa più bella, comoda e accoglientescarica qui le risorse gratuite che ho preparato per te. 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.