Blog

Come rendere accogliente una casa vecchia?

come rendere accogliente una casa vecchia

Come rendere accogliente una casa vecchia e dall’atmosfera un po’ cupa e pesante?

Oggi ti racconto come intervenire sulla tua casa per fare in modo che ti rappresenti di più, anche se non hai la minima intenzioni di metterti a ristrutturare, spostare o demolire pareti, rivestimenti e impianti.

Sempre più spesso, nel mio lavoro, mi capita di occuparmi di restyling, oltre che di vere e proprie ristrutturazioni complete.

Il restyling consiste proprio nel “rinfrescare” l’atmosfera di una casa attraverso piccoli interventi mirati, conservando il più possibile ciò che c’è già, magari rivisitandolo, e lavorando solo su dettagli come arredi, complementi e nuovi colori.

Prima di iniziare a spiegarti come rendere accogliente una casa vecchia in cinque semplici step, ti ricordo di scaricare anche la mia guida in regalo per te qui, che ti mostrerà altri suggerimenti pratici per creare vera bellezza, armonia e benessere all’interno dei tuoi spazi, a prescindere dalla situazione di partenza.

Fatto? Bene!

Una piccola premessa su come rendere accogliente una casa vecchia: “vecchio” è diverso da “antico”.

Quando pensiamo all’aggettivo “vecchio”, ci viene subito in mente qualcosa di brutto o malandato.

Ti riporto un tratto della definizione di questo termine dal dizionario:

[Vecchio] Che è costruito, fatto da molto tempo. Di oggetti, ha spesso il significato di usato.

(fonte: vocabolario Treccani)

Ma quando si tratta di arredi di casa, ciò che è vecchio può avere anche un notevole valore. Vuoi per un tipo di lavorazione particolare, un materiale pregiato utilizzato, uno stile che richiama la tradizione e l’artigianato di un tempo. 

Ecco infatti cosa dice il vocabolario a riguardo:

[Antico] Riferito a oggetti d’arte, d’arredamento, da collezione, ne indica sia, oggettivamente, l’appartenenza a epoca più o meno lontana dall’attuale (anteriore comunque di almeno un secolo), sia l’originalità, il pregio e l’inserzione in un particolare stile.

(fonte: vocabolario Treccani)

In un’epoca come la nostra, di grande consumo, un mobile antico o vintage è davvero una perla rara. Abituati come siamo ad acquistare da grandi aziende mobili in serie e, sempre più spesso, di dubbia qualità, possedere qualche pezzo di valore a casa è sicuramente una grande fortuna.

Quindi, come scoprirai tra poco, non è detto che se la tua casa ti sembra vecchia e fuori moda, non ci sia qualche cosa di prezioso da conservare e trasformare proprio nel suo punto di forza!

Quindi, come rendere accogliente una casa vecchia e trasformarla in un luogo accogliente, confortevole e personale? Ecco i 5 consigli che ti suggerisco di seguire passo passo per ottenere degli ottimi risultati.

Consiglio 1. Seleziona gli arredi che hanno un valore ed elimina il superfluo.

Ecco innanzitutto la prima, fondamentale mossa da fare se vuoi sapere come rendere accogliente una casa vecchia senza fare passi falsi.

Prenditi qualche giorno per fare un’accurata selezione di ciò che desideri conservare e che per te ha un valore, che sia puramente estetico oppure affettivo. Elimina invece una volta per tutte ciò che non ti trasmette più gioia.

Potresti obiettare che non è sempre facilissimo individuare ciò che ha vero valore.

Beh, allora ti dico questo: considera che moltissimi arredi di un tempo hanno delle qualità che è molto difficile ritrovare in quelli di oggi. Pensa ai vetri lavorati, al legno intarsiato o intagliato, ma anche alle vecchie maniglie in ottone e ferro. 

Potresti pensare di recuperarli e valorizzarli in modo creativo. Dipingendoli di un colore più in sintonia con te, cambiando le maniglie o riutilizzandole per altri mobili, in modo da creare pezzi unici e del tutto personali.

Ciò che invece, a pelle, proprio non ti piace, non ti trasmette buone sensazioni o non stimola la tua creatività, eliminalo senza rimorsi.

Portalo ai mercatini dell’usato oppure regalalo a qualcuno per donargli una nuova vita. Sarà sicuramente utile a qualcun altro!

E passiamo quindi al secondo consiglio su come rendere accogliente una casa vecchia passo passo.

Consiglio 2. Bilancia i colori e i materiali cupi con altri più luminosi e allegri.

Il secondo passo su come rendere accogliente una casa vecchia riguarda sicuramente la scelta di nuovi colori. 

Spesso gli arredi di un tempo hanno colori piuttosto scuri. Pensa ad esempio ai mobili in legno massello, o a rivestimenti e pavimenti in marmo o graniglie dai colori non particolarmente vivaci.

Un ottimo modo per rinfrescare l’aspetto di casa è proprio quello di intervenire sui colori.

Puoi ridipingere le porte, i battiscopa e alcuni mobili, se sono troppo cupi e pesanti.

Oppure, se hai pavimenti e rivestimenti dai colori un po’ spenti, ti consiglio di ravvivare l’atmosfera inserendo complementi di arredo più luminosi e colorati.

Una palette di colori neutri come bianco, beige, tortora o grigio chiaro, sa utilizzate per tappezzerie, tende, cuscini e piccoli commenti, ti aiuta a dare luce e nuova vita ad un ambiente un po’ buio e opprimente.

Se invece vuoi rallegrare ancora di più l’atmosfera, utilizza qualche complemento dai toni vivaci. In questo caso ti consiglio di utilizzare due o tre colori al massimo per evitare un risultato troppo pieno, soprattutto se non sei un professionista in tema di abbinamenti.

Consiglio 3. Sostituisci complementi di arredo dalle linee più essenziali.

Ulteriore problema da considerare su come rendere accogliente una casa vecchia, riguarda indubbiamente lo stile.

Nelle vecchie case, i mobili troppo decorati possono rendere l’atmosfera davvero pesante.

Nulla a che vedere con le necessità della casa contemporanea, di cui ti avevo parlato anche in questo post.

Quindi, per bilanciare questa situazione troppo piena, oltre ad eliminare qualcosa, ti consiglio di sostituire i complementi che hai con altri dalle linee più essenziali.

Anche qui, qualche suggerimento: puoi intervenire sulle tappezzerie come tende, tappeti o cuscini. Sostituire le luci con elementi più tecnici come i faretti o lampade dalle linee essenziali e pulite. Ancora, associare ai mobili vecchi alcuni complementi molto moderni.

Ad esempio, se hai un tavolo antico, abbinalo a delle sedie moderne. Sopra la vecchia cassettiera, appendi uno specchio senza decori. Se hai un armadio molto vecchio in camera, inserisci un letto moderno e minimale.

E veniamo al quarto passo su come rendere accogliente una casa vecchia.

Consiglio 4. Fai entrare più luce naturale possibile.

Come hai imparato nei precedenti step, rendere più luminosa una casa un pò vecchia e cupa è in realtà il principio fondamentale intorno al quale ruota tutto il resto.

Quindi, dopo essere intervenuto su colori e i materiali e avere bilanciato il tutto con uno stile più essenziale e sobrio, è il momento di fare entrare più luce naturale possibile.

Come? Elimina, se le hai, tende con motivi colorati o dai colori troppo scuri e inserisci tende dall’aspetto più fresco e luminoso. Con il bianco non sbagli mai (o al massimo un colore chiarissimo).

Scegli tessuti leggeri che lascino filtrare la luce ed evita come la peste le tende oscuranti. Se proprio non puoi farne a meno, sceglile sempre chiarissime, da chiudere solo all’occorrenza.

5° e ultimo consiglio su come rendere accogliente una casa vecchia: scegli delle luci neutre.

Il quinto e ultimo passo su come rendere accogliente una casa vecchia riguarda invece la luce artificiale.

Spesso, nelle vecchie case, anche le lampade hanno quel colore molto caldo, tendente al giallo o all’arancio, che rischia di rendere l’atmosfera un pò troppo retrò.

Se la luce calda è perfetta negli ambienti caratterizzati da linee essenziali e colori chiari, proprio per smorzare l’effetto un pò rigido che rischia di crearsi, nelle vecchie case ti consiglio di scegliere delle lampadine dal colore più neutro.

Devi sapere infatti che le lampadine che utilizzi, a seconda della loro temperatura, possono emettere una luce calda, quindi con tonalità tendenti al giallo, fredda, tendente più all’azzurro, oppure neutra.

La luce neutra è quella più simile a quella del sole in una giornata limpida, ed è perfetta proprio per bilanciare una situazione un pò troppo cupa e donare una luminosità più naturale agli ambienti.

Se vuoi saperne di più su questo argomento relativo alle luci artificiali per la casa, ti consiglio di leggere anche questo articolo dove ti spiego tutto ciò che devi considerare.

Riassumendo: Come rendere accogliente una casa vecchia in 5 step.

  • Innanzitutto occupati di selezionare accuratamente i pezzi di arredo e gli elementi che vuoi conservare ed eventalmente rinnovare attraverso la pittura o il riciclo creativo. Elimina, vendendolo o regalandolo, tutto ciò che non ti piace più e non ti trasmette gioia.
  • Bilancia i colori e i materiali cupi con altri colori più chiari o aggiungi tocchi di colore vivaci per donare allegria.
  • Integra l’arredamento con alcuni arredi e complementi dalle linee più moderne ed essenziali, per creare un mix tra vecchio e nuovo del tutto personale e originale.
  • Fai entrare più luce possibile prediligendo tende leggere e chiarissime.
  • Sostituisci le lampadine dalla luce troppo calda con altre di colore neutro.

Ah! E come sesto consiglio su come rendere accogliente una casa vecchia e demodé, non dimenticarti delle piante!

Le piante ti aiuteranno tantissimo a ravvivare l’atmosfera, oltre a rendere la tua casa più sana e salutare. Se vuoi qualche consiglio su quali piante scegliere, trovi le mie preferite in questo post.

Che ne dici?

Ti sono piaciuti questi consigli su come rendere accogliente una casa vecchia, senza doverla per forza rivoluzionare completamente?

Fammelo sapere nei commenti qui sotto e, se ti serve l’aiuto di un esperto per la tua casa, contattami qui.

Se oltre a questi suggerimenti su come rendere accogliente una casa vecchia, vuoi conoscere le altre regole fondamentali per creare pura bellezza, armonia e benessere reali all’interno dei tuoi spazi, senza sottovalutare proprio nulla e senza doverti affidare a inutili mode passeggere, scarica anche la guida in regalo per te qui sotto!

 

Comments

comments