Blog

Come arredare un soggiorno per avere tutto in ordine

come arredare un soggiorno

Come arredare un soggiorno per renderlo allo stesso tempo ordinato, accogliente e perfettamente organizzato?

Non è una sfida impossibile, se sai come muoverti passo passo.

Molti infatti mi scrivono preoccupati perché vorrebbero ​una casa più ordinata, organizzata e funzionale, ma non conoscono le soluzioni che servono davvero per ottenerla.

Se questo è anche il tuo caso, allora questo articolo fa per te.

Il soggiorno è per molti la stanza più rappresentativa della casa, e ho deciso quindi di prenderla come esempio per mostrarti quattro regole pratiche che puoi utilizzare anche tu, per renderlo più ordinato, organizzato e bellissimo allo stesso tempo.

Iniziamo subito!

Come arredare un soggiorno: regola n. 1. Più contenitori e meno scaffali.

Il primo consiglio che voglio darti su come arredare un soggiorno in modo da organizzare gli spazi in modo intelligente è quello di utilizzare il più possibile contenitori chiusi, e di non inserire troppi scaffali a vista.

Questo perché mensole, ripiani e librerie, se non perfettamente organizzate, possono trasmettere una sensazione di grande disordine e confusione in casa.

Attenzione però. Perché questa regola, come tutte, va usata con criterio, per non rischiare di riempire troppo l’ambiente e ottenere, di contro, una stanza opprimente.

Come fare, quindi, per non sbagliare?

Ti consiglio di utilizzare le mensole e gli scaffali soprattutto per i libri. Le grandi librerie a parete sono bellissime, ma non per appoggiarci tutto quello che non sai più dove mettere.

Puoi lasciare a vista, insieme ai libri, alcuni dei complementi più belli come vasi, cornici, qualche pianta, ma senza esagerare. 

Usa i contenitori chiusi, invece, per nascondere tutto quello che crea disordine visivo come fogli, documenti, scatole, oggetti tecnologici, eccetera.

Un altro consiglio che voglio darti, se hai una parete attrezzata dedicata alla tv, è di bilanciare molto bene i pieni e i vuoti di questa parete.

L’ideale sarebbe utilizzare contenitori chiusi nella parte in basso, e dedicare alle mensole quella superiore.

In questo modo otterrai un effetto più armonioso tra pieni e vuoti, per mostrare quel che serve e riporre comodamente tutto il resto.

Evita anche troppi pensili o contenitori appesi in alto, perché il risultato finale potrebbe essere un pò pesante e troppo pieno.

Come arredare un soggiorno: regola n. 2. Definisci le zone funzionali

Il secondo suggerimento che voglio darti su come arredare un soggiorno in modo organizzato è di definire bene le zone funzionali all’interno della stanza, attraverso la corretta disposizione degli arredi.

Ad esempio, individua prima quale sarà la zona dedicata al divano e quella per il tavolo da pranzo. Oppure, la zona tv e quella per la conversazione o la lettura, a seconda delle tue abitudini.

Osserva da dove arriva la luce naturale e posiziona gli arredi di conseguenza.

Inoltre, considera anche: cosa vedrai appena entri nella stanza? Anche il colpo d’occhio è molto importante, perché una stanza ti trasmetta subito armonia. 

Evita di creare troppi ambiti diversi o di inserire mobili e mobiletti qua e là senza criterio e di troppi stili differenti, solo perché ti manca spazio, o avrai una percezione di grande disordine e confusione.

Oltre a ciò, anche la comodità del tuo soggiorno ne risentirà notevolmente, perché dovrai continuamente muoverti da un punto all’altro per recuperare ciò che ti serve.

Come arredare un soggiorno: regola n. 3. Usa arredi della stessa altezza su ogni parete.

Terzo consiglio su come arredare un soggiorno evitando un effetto disordinato, è di fare attenzione alle altezze dei mobili su ogni parete.

Individua le due pareti principali, quelle più lunghe delle altre, e inserisci qui la stessa tipologia di arredo. Evita di usare tre o quattro mobili di altezze differenti, o l’effetto finale sarà un vero caos.

Lo stesso vale per le pareti più corte. Cerca di posizionare in ogni zona libera un solo arredo principale, nel caso anche componibile, che la riempia per intero, senza lasciare vuoti.

Vedrai che l’effetto finale sarà molto più ordinato ed elegante.

Come arredare un soggiorno: regola n. 4. Scegli al massimo 3 colori o materiali.

Quarta e ultima regola su come arredare un soggiorno al meglio: devi sapere che anche i colori e i materiali che usi influenzeranno notevolmente la percezione dello spazio, oltre alle emozioni che ti trasmette.

Se riempi il tuo soggiorno di mobili e complementi di troppi colori diversi, soprattutto non ben bilanciati, l’effetto disordine è garantito.

Quindi, individua al massimo tre colori o materiali principali che vorresti inserire, anche in base a quelli che ci sono già, e cerca di utilizzare sempre quelli, soprattutto se non sei un vero esperto in tema di abbinamenti.

Per farti qualche esempio, se vuoi inserire più mobili in legno, usa la stessa essenza e colore, o al massimo due differenti che si armonizzino bene tra loro.

Se hai già qualche mobile di un certo colore, riprendilo per altri dettagli e complementi, e via dicendo.

Riassumendo:

Come arredare un soggiorno e renderlo più ordinato, elegante e funzionale? Ecco cosa ti occorre:

  • prediligi i contenitori chiusi e bilancia bene pieni e vuoti
  • definisci le zone funzionali, attraverso la giusta disposizione degli arredi, anche in base alla luce e facendo attenzione al colpo d’occhio
  • cerca di mantenere un’altezza omogenea degli arredi su ogni parete
  • utilizza pochi colori e materiali e cerca di bilanciarli bene tra loro

Come diceva il grande Mies Van Der Rohe  (che se non lo conosci, è stato un grande architetto e designer tedesco): Less is more.

In sostanza, il concetto è: meno roba c’è, meglio è. Il superfluo non serve a nulla, più una cosa è semplice, meglio funziona (ed è anche molto più elegante).

Se non l’hai ancora fatto, ricordati di scaricare la guida in regalo che trovi qui, dove troverai tre regole importantissime per rendere tutta la tua casa più bella e accogliente senza sottovalutare nulla.

Comments

comments