Blog

Una casa essenziale e più organizzata: 4 consigli pratici

casa essenziale

Come puoi rendere la tua casa essenziale, meglio organizzata e più ordinata senza sbagliare? 

In tantissimi iscritti alla newsletter mi chiedete consigli proprio su questo tema e ho quindi deciso di darti quattro suggerimenti pratici per una casa essenziale e liberarti da ciò che crea disordine fisico, visivo e mentale all’interno dei tuoi spazi.

Uno degli errori più diffusi che si fanno quando la nostra casa non ci convince del tutto, è proprio quello di aggiungere.

Un dettaglio qui, un altro lì, un mobiletto in più di qua perché manca spazio, un colore su questa parete perché ci sembra troppo vuota, eccetera.

Questo, purtroppo, non fa altro che peggiorare la situazione. Invece di rendere la tua casa essenziale e più ordinata, rischi di ottenere esattamente l’effetto opposto. 

Ecco quindi quattro consigli per una casa essenziale, perfettamente organizzata ed elegante allo stesso tempo, senza rischiare di fare scelte sbagliate e senza rinunciare a stile e personalità.

Se non l’hai ancora fatto, ricordati anche di scaricare qui la guida pratica in regalo per te che ti guiderà passo passo a rendere tutta la tua casa più bella, comoda e accogliente in modo semplice e veloce e senza sottovalutare alcun aspetto.

Consiglio 1 per una casa essenziale: usa composizioni uniche, invece di tanti pezzi separati.

In qualsiasi casa, anche la più piccola, c’è davvero un sacco di spazio a disposizione. Il problema è saperlo sfruttare nel modo giusto.

Oltre ai metri quadri di pavimento, infatti, cui siamo abituati a pensare quando valutiamo le dimensioni di una casa, devi considerare che anche le pareti sono, a tutti gli effetti, delle grandissime superfici.

Di conseguenza vanno sfruttate al massimo e organizzate al meglio. In questo modo potrai ottenere una casa essenziale, organizzata e comodissima allo stesso tempo.

Se senti che ti manca spazio, quindi, ti suggerisco di valutare soluzioni di arredo uniche, invece di aggiungere tanti pezzi qua e là.

Pareti e composizioni attrezzate, infatti, sono il metodo migliore per organizzare e sfruttare al massimo lo spazio di casa, evitando allo stesso tempo un effetto patchwork per aggiunte successive.

Quest’ultimo approccio, infatti, rischia di rendere i tuoi ambienti molto disordinati e disarmonici, soprattutto se non sei un vero esperto di organizzazione degli spazi e di interior design.

Se vuoi una casa essenziale davvero, evita di usare centomila mobili e contenitori diversi.

Piuttosto sostituiscili con una bella soluzione a tutta altezza che si integri ad una grande parete. In questo modo avrai automaticamente più spazio e più ordine allo stesso tempo.

Per le pareti attrezzate, la cosa più difficile è realizzare un disegno armonico e gradevole nella composizione.

Cerca quindi di usare soluzioni il più possibile lineari e semplici, evitando altezze differenti o troppi giochi di forme e colori. L’effetto finale sarà molto più elegante, ordinato e piacevole.

Consiglio 2 per una casa essenziale: quanti e quali stili stai usando?

Prima di acquistare qualsiasi arredo o complemento per risolvere un problema di spazio, valuta bene se si integra alla perfezione al suo stile.

Io stessa, spesso, vedo in giro tantissimi arredi o soluzioni che mi piacciono moltissimo, ma che non potrei utilizzare in casa mia.

Perché? Per il semplice fatto che non hanno nulla a che vedere con il suo stile e non si armonizzano ai materiali  ai colori presenti.

Se vuoi vivere una casa essenziale ed armonica ti suggerisco di utilizzare uno stile più semplice per gli arredi più grandi e personalizzarla poi con complementi di uno stile differente. Magari più decorativo.

In questo modo eviterai di creare un effetto confuso e disarmonico, e ti faciliterai anche nelle scelte di arredamento. 

Consiglio 3 per una casa essenziale: elimina ciò che non ti trasmette gioia o non usi più da tempo (no, non ti servirà in futuro!)

Fai un periodico decluttering? Se la risposta è no, beh dovresti iniziare.

Per una casa essenziale e sempre in ordine, ricordati di liberarti periodicamente di ciò che non usi più. Allo stesso tempo, prenditi una mezza giornata per valutare cosa non ti trasmette più gioia.

Il decluttering, solitamente, si applica soprattutto a vestiti, documenti e piccoli oggetti di uso quotidiano.

Tuttavia, dovresti prenderlo in considerazione seriamente anche per gli arredi e i complementi di casa.

Magari è proprio il momento di liberarti di quella vetrinetta che, in fondo in fondo, non ti è mai piaciuta, e fare spazio a qualcos’altro che sia davvero in sintonia con te.

E tutti quei complementi? Ti servono davvero? Non è ora di regalare qualcosa per fare entrare più spazio e più luce? 

L’eliminazione del superfluo è un passo fondamentale per una casa essenziale davvero.

Consiglio 4: evita troppe decorazioni.

Ultimo consiglio pratico per la tua casa essenziale: cornici, cornicette vasi, vasetti, vasettini, scatole e piccoli oggetti sparsi dappertutto trasmettono un grande senso di disordine e disarmonia.

Non riempire la casa di ninnoli solo perché ti sembra che manchi qualcosa (vedi il punto uno).

Al posto di diecimila decorazioni, tantissimi quadri e quadretti, utilizza un’unica soluzione, magari più grande e d’effetto, che risolva lo spazio che devi completare. 

In questo modo l’effetto finale sarà più elegante, meno pieno e opprimente, ed eviterai il senso di disarmonia e disordine.

Riassumendo:

I miei 4 suggerimenti per rendere la tua casa essenziale, meglio organizzata e più elegante senza sbagliare:

  • Prediligi le composizioni uniche, invece di tanti pezzi separati
  • Fai attenzione allo stile, ai materiali e ai colori degli arredi che usi. Non mischiarne troppi diversi, o l’effetto disordine sarà assicurato
  • Elimina ciò che è ora di lasciare andare, liberati di ciò che non usi più da tempo e non ti trasmette più gioia, anche per quanto riguarda arredi e complementi
  • Evita di riempire troppo la casa, le pareti e le superfici dei mobili con troppe decorazioni. Se non sai comporle nel modo giusto, l’effetto finale sarà decisamente disarmonico

Bene, per oggi è tutto. Se oltre a questi consigli per una casa essenziale e organizzata, e vuoi sapere come rendere tutti gli spazi di casa tua davvero favolosi senza sottovalutare alcun aspetto, scarica la mia guida pratica per te qui. E’ in regalo!

Comments

comments